La guida definitiva al Seo Copywriting: come posizionarsi sui motori di ricerca

SEO Copywriting
Scopri come il Seo Copywriting può aiutarti a crescere e a dare autorevolezza al tuo portale
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Conosci la differenza tra SEO Copywriting e Copywriting? Sai come funziona la produzione dei contenuti e se c’è una differenza nella strategia, nello stile di scrittura?

Sai come si fa a rendere un testo significativo per il lettore, ma senza trascurare il motore di ricerca, altrimenti il tuo contenuto non arriva nemmeno al tuo pubblico?

Se la risposta a queste domande è: no e vuoi approfondire in questa guida ti spiegherò la differenza tra il SEO Copywriting e il solito copywriting e come puoi sfruttare tutto questo a tuo vantaggio per rendere la tua scrittura potente e d’impatto sulle persone e sui motori di ricerca. 

Cominciamo!

Seo Copywriting e Copywriting: le differenze 

Il copywriting combina al suo interno arte, creatività e scienza. Un buon copywriter deve essere in grado di scrivere testi attraenti, creativi, con le abilità SEO, ma anche di Marketing e una certa conoscenza tecnica. 

Il SEO Copywriting è una tecnica che combina insieme la scrittura per le persone e per il motore di ricerca. Per fare un buon contenuto SEO e attraente per il pubblico bisogna trovare dei compromessi e avere quel tocco in più 

Non bisogna dimenticare che l’obiettivo numero uno di Google è quello di organizzare le informazioni e renderle accessibili e utili a tutti. Quindi il tuo primo obiettivo è quello di scrivere per le persone che cercano risposte e fare in modo di fornire altissima qualità che ti differenzi da tutti gli altri sul web. 

In questa guida di SEO Copywriting ti spiegherò come affinare le tue abilità per diventare un miglior copywriter. 

La prima cosa da fare è: la ricerca. Bisogna conoscere un po’ di dati e sapere a chi ti stai rivolgendo. 

Il SEO Copywriting fornisce risposte alle persone in una modalità che possa essere compreso dall’algoritmo di Google, che è evoluto, ma non è un essere umano, quindi bisogna adattarsi. 

Seo Copywriting: il tuo pubblico

Prima di tutto devi capire per chi stai scrivendo. Qui ti spiego come trovare il tuo pubblico, cosa sta cercando e le parole chiave a cui devi puntare per far posizionare il tuo articolo. 

Senza preamboli, l’unico modo di scrivere davvero bene è scrivere nel linguaggio e nel tono del tuo pubblico. L’errore che molti commettono è quello di trascurare questa fase, di dare per scontato che conoscono bene il lettore finale o peggio, di pensare che il lettore finale pensi, ragioni e comprenda esattamente allo stesso livello di chi scrive. 

Un testo che si rivolge ad un pubblico di ristoratori al quale voglio vendere un software aziendale deve essere necessariamente diverso da un contenuto scritto per i neo genitori che vogliono tutelare la sicurezza e l’incolumità dei propri pargoli. Questo dovrebbe essere il punto di partenza e non è così scontato. 

Quindi la prima domanda che ti devi fare è: Per chi sto scrivendo? Il lettore che leggerà il mio contenuto a che tipo di linguaggio e di tono è abituato? 

La domanda più importante di tutte: di quale tipo di aiuto hanno bisogno? Qual è la risposta che cercano? 

Devi avere a cuore i loro problemi, i loro desideri, le loro difficoltà, per entrare nella loro testa e far dire a loro: questo articolo sta parlando proprio a me, sembra che mi legga dentro!

Se stanno cercando aiuto per imparare un certo compito, potrebbero preferire un post dettagliato che spiega un intricato processo passo dopo passo. Per esempio una ricetta o un tutorial per attaccare il bottone alla giacca. 

O se stanno cercando informazioni su un certo argomento di cui hanno bisogno rapidamente, allora potrebbero preferire una pagina che sia diretta al punto, che non tergiversi con informazioni superflue. 

Questo lavoro è il più complesso, richiede tempo per la ricerca, ma una volta fatto, il resto verrà molto più naturale e darà molti più frutti.

La seconda lezione di questa guida riguarda il motivo per il quale scrivi, l’intento del tuo contenuto. Perché in base al tuo intento cambiano anche le dinamiche e le strategie del testo. Vediamo insieme. 

Seo Copywriting: perché scrivi

Devi sapere, innanzitutto, che con il progresso dell’algoritmo di Google alcune vecchie pratiche SEO sono diventate obsolete, inutili. Bisogna tenersi sempre aggiornati. 

Troverai ancora in giro chi ti suggerisce certe pratiche Black hat SEO di keyword stuffing e testo invisibile, che non funzionano più contro Google. 

Per scalare il motore di ricerca il tuo contenuto deve adattarsi all’intento della parole chiave per la quale ti vuoi posizionare. Questo significa che il tuo articolo deve rispondere a problemi reali e ai punti più dolenti delle persone. 

Il tuo pubblico va sui motori di ricerca per risolvere qualcosa, per cercare aiuto, per soddisfare un bisogno. Il tuo lavoro consiste nel dare loro le soluzioni, questo è il compito del Seo Copywriting. 

Per questo motivo devi conoscere i quattro tipi di intento di ricerca per la SEO: 

  • intento informativo: persone cercano informazioni, come fare una certa cosa;
  • intento transazionale: persone cercano di acquistare un prodotto;
  • intento navigazionale: persone che cercano un certo sito web;
  • intento commerciale: persone che cercano di comprare in un prossimo futuro, per esempio attraverso le recensioni di prodotti

Seo Copywriting: trovare le keyword e scrivere

Il Seo Copywriting è ottimizzato per i motori di ricerca, quindi è necessario trovare le keyword per posizionare il contenuto il più in alto possibile nei risultati. Anche qui è necessario pensare come penserebbe il tuo potenziale pubblico, quali parole userebbe? 

Una volta che hai la tua lista di keyword puoi iniziare a strutturare il testo. La lunghezza del testo dipende dal tuo pubblico. Se stai scrivendo la procedura per riparare una gomma bucata non puoi scrivere un articolo di 2000 parole che nessuno si sognerebbe di leggere. 

Non puoi nemmeno usare il tono che useresti in una tesi di laurea, devi essere più vicino al tuo lettore. 

In seconda battuta ti devi occupare della formattazione, di scegliere le intestazioni e i tag giusti, per far capire a Google la gerarchia delle informazioni su una pagina. H1 è il titolo, H2 sono i sottotitoli che aiutano a fornire le informazioni in modo chiaro. H3, H4, H5, H6 ecc vengono usate per le informazioni aggiuntive. 

La parola chiave deve essere nel titolo e poi cerca di mettere la parola chiave principale nel tuo contenuto, senza forzature e con estrema naturalezza, sfruttando anche i termini correlati.

Seo Copywriting: esperienza utente

Quando pubblichi un articolo orientato alla Seo devi renderlo attraente e fruibile dal tuo pubblico. Questa è una parte da non trascurare. Bisogna ottimizzare il design, separare i paragrafi, non scrivere blocchi di testo troppo lunghi. Infine si vedono ancora fin troppi contenuti illeggibili, scritti troppo piccoli oppure con il testo bianco su sfondo nero, più faticosi da leggere.

 Se vuoi eccellere nel SEO Copywriting devi prestare attenzione a tutti i dettagli. 

 

pillar
Copywriting

Contenuti Pillar: cosa sono e come sceglierli

Come trovare gli argomenti per le pagine Pillar? Come classificare le pagine Pillar? Si deve pianificare tutto con la dovuta attenzione, evidenziando e studiando la propria nicchia e le keyword più rilevanti e più “di tendenza” dello specifico settore. Ecco perché si deve saper lavorare con attenzione sui contenuti più rilevanti. Vediamo assieme come.

READ MORE
Contattaci per maggiori informazioni al nr. 393349876395
This is default text for notification bar

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi