Al momento stai visualizzando Come realizzare un sito web ecommerce

Come realizzare un sito web ecommerce

  • Autore dell'articolo:

Sito ecommerce: da dove partire

Quando realizzi un sito ecommerce la prima cosa di cui occuparsi non è scegliere un dominio o un costruttore siti, ma pensare ai tuoi obiettivi. Un sito ecommerce creato per un business fisico che vuole espandersi e acquisire clienti anche dal digitale avrà obiettivi diversi da una persona che vuole creare un’impresa da zero oppure farlo come secondo lavoro. Quindi il primo dato di partenza è sapere dove ti trovi e cosa vuoi realizzare.

Aprire un negozio online richiede molta analisi preliminare, mentre la costruzione fisica del sito internet è solo il punto finale del processo.  Ci sono diverse opportunità per chi vuole creare un ecommerce. Si può fare con o senza un magazzino fisico, vediamo le differenze.

Sito ecommerce: magazzino o dropshipping

I non addetti ai lavori pensano che i siti ecommerce siano tutti uguali. Esistono siti ecommerce con magazzino, con tutta la filiera: stoccaggio-trasporto-vendita. Ci sono poi business più snelli, senza magazzino e senza i relativi costi: dropshipping. 

Se vendi con il magazzino dovrai sostenere i costi di stoccaggio, trovare i fornitori, acquistare i prodotti all’ingrosso e assumerti questo rischio d’impresa. Dovrai poi occuparti di imballaggio e di spedire il prodotto al cliente. Un’alternativa è operare senza magazzino, in dropshipping. Questo modello di business non prevede la presenza di un magazzino, quindi elimina i relativi costi. In più non è necessario un capitale elevato per acquistare la merce in anticipo e spedirla al cliente.

Si crea un sito ecommerce, il tuo cliente ordina e la merce parte dal magazzino del grossista direttamente verso l’indirizzo del cliente. Tu non devi occuparti nel del magazzino né della spedizione. 

Quello che devi fare è creare un sito ecommerce, trovare i prodotti in voga e i fornitori in grado di fornire la merce in modo rapido. Il 33% degli ecommerce si basa su questo modello di business ed è chiaro il perché: si tratta di un modo snello e flessibile, non comporta costi aggiuntivi e rischi d’impresa sono abbastanza bassi. Per crescere dovrai avere una buona strategia SEO ed eventualmente investire in pubblicità online, tramite Google Ads o Facebook Ads. 

Sito ecommerce: come costruirlo

Per costruire un sito ecommerce bisogna scegliere la piattaforma su cui ospitare il tuo sito, decidere la grafica, i template, scegliere il nome per il dominio. Per partire è necessario avere una chiara strategia di marketing, sapere a chi stai vendendo e quali sono le motivazioni del tuo potenziale cliente, conoscere la concorrenza. Il sito ecommerce ha bisogno di essere ottimizzato lato SEO, è necessario indicizzare il sito e creare contenuti che ti posizionino in alto sui motori di ricerca. 

Un sito ecommerce è inutile se non sei in grado di portare traffico da convertire in clienti paganti. Come si porta traffico? Hai due opzioni: in modo organico o a pagamento. Il traffico organico arriva sul tuo sito grazie alle strategie SEO. Il sito deve essere ben ottimizzato e posizionato per le chiavi di ricerca scelte. 

Per portare il traffico a pagamento sul tuo sito ecommerce hai comunque bisogno di una strategia SEO, ma il traffico arriva grazie alle Google Ads e Facebook Ads. La piattaforma su cui crei il sito ecommerce è altrettanto importante. Puoi scegliere una piattaforma già pronta oppure scegliere un CMS. La piattaforma più utilizzata per i siti ecommerce è Shopify, mentre il CMS più noto è WordPress. 

Siti ecommerce: ottimizzazione SEO

Una volta che hai scelto la piattaforma, il nome per il dominio e i prodotti da vendere, bisogna creare un sito che riceva traffico. Per questo hai bisogno di occuparti della strategia SEO. L’ottimizzazione SEO è fondamentale per posizionare il tuo sito ecommerce sul motore di ricerca attraverso contenuti mirati per delle parole chiave. Non si tratta solo di creare articoli e pagine che facciano atterrare gli utenti sul tuo sito, ma anche di coinvolgerli con l’arte del copywriting- cioè la scrittura persuasiva orientata alla vendita.

Questa strategia prende nome di SEO On Page, mentre bisogna occuparsi anche di costruire una buona link building, ovvero rendere il sito autorevole agli occhi di Google grazie alle citazioni del tuo sito ecommerce in altre pagine e siti del settore. Questa strategia fa parte della SEO Off Page. La strategia SEO non è l’unica strada, ma va integrata con una strategia di marketing più ampia, che comprenda anche altre azioni come il social media marketing, influencer marketing ed email marketing.

Siti ecommerce: social media marketing e influencer marketing

Nell’era dei social media, un ecommerce di successo deve occuparsi di avere integrato il social media marketing nella propria strategia. Qui ci può applicare davvero tanto. E’ possibile portare traffico grazie all’influencer marketing, facendo pubblicizzare il proprio marchio e i propri prodotti dagli influencer della tua nicchia. Inoltre, è necessario creare contenuti sui social media in modo da costruire una credibilità come brand. 

Infine, grazie ai social è possibile ottenere traffico a pagamento, facendo campagne di advertising sui social media. 

Concludendo, realizzare un sito ecommerce fa parte di un insieme di strategie e di azioni che hanno lo scopo di portare traffico interessato ai tuoi prodotti sul tuo sito e nessuna di queste parti va lasciata al caso. 

Per il tuo nuovo ecommerce, rivolgiti ad Elemaca e contattaci!

Banner Guest post

Lascia un commento