Al momento stai visualizzando CRO per ecommerce: come migliorare la Conversion Rate del tuo ecommerce

CRO per ecommerce: come migliorare la Conversion Rate del tuo ecommerce

  • Autore dell'articolo:

Come fare per aumentare le entrate del tuo ecommerce? Ci sono alcune metriche che è necessario conoscere e strategie da mettere in pratica.

La Conversion Rate Optimization per e-commerce riguarda l’analisi dei dati, le campagne pubblicitarie, l’esperienza utente, tutto ciò che possa facilitare la navigazione dell’utente, compresa la comunicazione testuale. Ottimizzare i tassi di conversione è necessario per tutti i siti e-commerce che vendono servizi, corsi e prodotti, in modo da aumentare la probabilità che un casuale visitatore diventi un cliente pagante.

In questo articolo vediamo come sviluppare una strategia CRO per migliorare gli e-commerce.

CRO per ecommerce: le metriche importanti

Quando si tratta di sviluppare una strategia CRo per migliorare il tuo ecommerce, tre sono le metriche più importanti che devi tenere in considerazione: Conversion Rate, Average Order Value e Revenue per Visitor. Vediamo brevemente di cosa si tratta.

La Conversion Rate è il tasso di conversione. Si tratta del rapporto tra quanti visitatori unici ha il tuo sito e quante sono le persone che comprano.

Il Valore medio dell’ordine, Average Order Value, è il valore medio di ogni carrello, mentre la Revenue per Visitor è il ricavo per visitatore, cioè il ricavo totale del tuo ecommerce diviso per numero di visitatori.

È importante per un ecommerce concentrarsi ad aumentare non solo sull’aumento di clienti, ma anche sull’aumento delle entrate totali. Per misurare queste metriche si può utilizzare Google Analytics.

CRO per ecommerce: come aumentare le vendite 

Per aumentare le vendite e le entrate del tuo ecommerce prima di tutto devi imparare a leggere i dati, in modo che tu possa individuare il modo in cui i potenziali clienti entrano in contatto con il tuo brand. Ci sono vari modi per i tuoi potenziali clienti di atterrare sul tuo ecommerce: social media, referral, ricerca organica, email. Conoscere il viaggio del cliente permette di intervenire su questi canali e aumentare le vendite. Puoi utilizzare Hotjar per scoprire quali sono i punti caldi del tuo sito e controllare le metriche per sapere quando i clienti abbandonano il sito. Potresti scoprire dei malfunzionamenti e una cattiva user experience da mobile, per esempio. È molto importante tenere sotto controllo questi aspetti, soprattutto perché il 90% degli utenti naviga da smartphone. Vediamo ora come ottimizzare l’ecommerce per migliorare il Conversion Rate.

CRO per ecommerce: le strategie per aumentare clienti

Uno dei motivi per cui un utente lascia la pagina di un ecommerce è la lentezza del sito. Bisogna lavorare sulla velocità di caricamento delle pagine. Tuttavia non è sufficiente. Bisogna fare in modo di migliorare la complessiva esperienza utente e fare in modo che i prodotti compaiono nelle prime tre sezioni del sito. Ricordiamoci che la soglia dell’attenzione si è abbassata ulteriormente e che devi togliere tutti gli ostacoli e i passaggi in più che il cliente deve fare in fase d’acquisto.  Questo significa rendere la pagina di checkout più snella, con il minimo necessario dei campi da compilare e azioni da compiere. Più faciliti questo processo e più automatizzi la compilazione più aumenti la possibilità di aumentare le entrate del tuo ecommerce.

Alcuni errori, come per esempio troppi campi da compilare o una grafica che distrae, fanno sì che l’utente abbandoni il carrello. Anche la scoperta di costi aggiuntivi in fase di checkout fa abbandonare il carrello. Per questo è molto importante rendere esplicito il prezzo sin da subito. Altri fattori molto importanti da tenere in considerazione sono i tempi di consegna troppo lenti o processi di checkout troppo lunghi. Il sito deve risultare affidabile, le persone si devono fidare per lasciare i dati della loro carta di credito. Infine ci sono utenti che si tirano indietro senza che questo dipenda in alcun modo da te e dal tuo sito. Se vuoi evitare degli abbandoni carrello e stimolare l’acquisto puoi creare dei follow up con le mail e chiedere alle persone perché hanno deciso di abbandonare il carrello, nonché invogliare l’acquisto con un’offerta speciale.

L’email marketing garantisce una buona percentuale di successo. È possibile impostare una serie di email in modo da ricordare l’utente di completare l’ordine e inviare uno sconto per stimolare l’acquisto. Puoi usare l’email marketing anche per stimolare il riacquisto dei clienti che hanno già scelto di comprare i tuoi prodotti.

In questo modo si avrà non solo un tasso di conversione più alto, ma soprattutto aumenterà l’ammontare delle entrate.

Banner Guest post

Lascia un commento