Al momento stai visualizzando Misurare la qualità del traffico: le metriche

Misurare la qualità del traffico: le metriche

  • Autore dell'articolo:

Per misurare la qualità del traffico bisogna innanzitutto stabilire degli obiettivi. È inutile perdersi in mezzo alle metriche se non si ha chiaro ciò che sono i propri obiettivi di business. Per sapere se il traffico ottenuto è di qualità esamineremo in questo articolo le varie metriche di Google Analytics e valuteremo quali sono le strategie SEO da mettere in campo per migliorare la qualità del traffico. Passiamo subito all’azione.

Perché misurare la qualità del traffico

La qualità del traffico è molto importante per misurare il successo di strategie SEO. Avere un traffico di qualità significa avere lead disposti a trasformarsi in clienti paganti e di conseguenza generare fatturato. 

Ogni strategia SEO deve essere misurabile e misurata, in modo da migliorare il tasso di conversione e il numero di lead. Ad esempio se il tuo sito aziendale genera 200 visitatori al mese, con un tasso di conversione dell’1% alla fine del mese avrai 2 lead. Migliorando il tasso di conversione, i due lead possono facilmente essere moltiplicati. 

Vediamo quali sono le metriche da tenere sotto controllo:

  • metriche di engagement, cioè il tempo trascorso sulle pagine del sito, le pagine per sessione e il tasso di uscita;
  • metriche di conversione: tasso di conversione, invio di moduli, completamento di obiettivi specifici;
  • metriche di rilevanza: il tasso di rimbalzo, geolocalizzazione degli utenti, visitatori nuovi e visitatori che ritornano.

Vediamo le metriche più nel dettaglio.

Metriche per misurare la qualità del traffico: engagement

Ogni metrica specifica ci dice qualcosa dei contenuti e della qualità del sito web e di come gli utenti interagiscono con le pagine. Le singole metriche vanno prese in considerazione non individualmente, ma devono essere osservate nel loro insieme. Ad esempio, il tempo sul sito è la misura di quanto tempo un utente trascorre sul sito, ma non tiene conto se le pagine vengano effettivamente lette o meno, perché se un utente ha più schede aperte Google Analytics lo calcola comunque come tempo sul sito. Google Analytics tiene conto di sessioni fino ad un massimo di 30 minuti senza che il visitatore clicchi su un’altra pagina, dopo di che considera il resto del tempo come rimbalzo. Se gli utenti trascorrono tempo sul tuo sito questo è indice che il contenuto è valido e di interesse, ma anche che il sito è strutturato in modo da agevolare i collegamenti interni e la user experience. 

Le pagine per sessione sono il numero medio di pagine visualizzate da un utente in una sessione. È molto importante come dato perché indica quanto in profondità un utente naviga all’interno del tuo sito. Almeno due pagine per sessione in media indicano un buon traffico. Il tasso di uscita ti dice quanto spesso un utente lascia la pagina del tuo sito. 

Se il tasso di uscita è alto bisogna rivedere i testi del sito web, le immagini, i video, ma anche il design della pagina e il tempo di caricamento. 

Metriche per misurare la qualità del traffico: conversione

Il tasso di conversione riguarda la somma di tutti gli obiettivi del tuo sito e il comportamento dell’utente rispetto ad essi. Se vuoi valutare il tasso di conversione globale potresti considerare i singoli obiettivi separatamente. 

Utilizzando Google Analytics e impostando il monitoraggio degli eventi per gli invii dei moduli puoi avere una visione d’insieme di ciò che gli utenti fanno sul tuo sito web.

Puoi impostare come obiettivi: l’iscrizione alla prova, l’iscrizione alla newsletter, il download di un lead magnet. 

Metriche per misurare la qualità del traffico: rilevanza 

Le metriche di rilevanza, come la geolocalizzazione e visitatori nuovi e visitatori che ritornano danno un’ulteriore indicazione sulla qualità del traffico. 

In base al tipo di attività che conduci la geolocalizzazione può essere più o meno importante. Per esempio un negozio locale riesce a capire le fonti del traffico e utilizzare le strategie SEO per indirizzare il traffico locale. La metrica dei nuovi clienti rispetto a quelli che ritornano dipende dal tipo di business e dal settore, normalmente un 20% dei visitatori che ritornano è un dato da raggiungere. 

Banner Guest post

Lascia un commento