Come fare link building, cosa devi sapere

Link Building
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

La link building è un insieme di attività che fa parte delle strategie Seo off site per posizionare un contenuto web sui motori di ricerca. Per fare la link building correttamente e non perdere tempo, o peggio penalizzare il proprio sito, bisogna saper selezionare i siti su cui pubblicare contenuti. Vediamo insieme come fare link building in modo ottimale e quali errori evitare.

Senza dilungarci in pericolosi tecnicismi o analisi statistiche, proviamo a spiegare, in modalità  for dummies, come funziona la link building e perchè è importante metterla in atto nelle strategie di crescita del proprio sito web.

Ricorda sempre che puoi contattare gli esperti di Elemaca.it per fare link building in maniera efficace e professionale, senza possibilità di errore!

Link Building

Che cos’è la link building 

La link building fa parte della cosiddetta Seo Off Site. A differenza della “Seo On Site” che si concentra su tutto ciò che riguarda i contenuti interni del sito, la Seo Off Site è un insieme di attività che hanno lo scopo di rendere un sito più credibile e autorevole, in un contesto di collegamenti con altri siti che promuovono e condividono i contenuti legati al tuo sito. 

L’obiettivo della link building è quello di sfruttare la condivisione dei contenuti per il posizionamento, perché fa leva sull’autorevolezza e utilità del sito stesso che viene evidenziata dal fatto che ci sono link diretti che conducono al tuo sito, in modo da accrescerne la popolarità. 

La link building si può fare principalmente in due modi: grazie a un sito molto autorevole o grazie a siti che hanno una tematica correlata alla tua.  Il successo di un sito dipende da un insieme di strategie di Seo on site e off site, quindi è importante avere un occhio di riguardo alla link building.

Una campagna ha lo scopo di aumentare il numero di link in ingresso, detti backlink, al fine di aumentare il traffico o il posizionamento per le chiavi di ricerca ben individuate. Fare la link building è importante perché Google considera tra i fattori di posizionamento il Trust di un sito, cioè la sua autorevolezza e rilevanza. Più risorse esterne linkano a un sito più quel sito agli occhi di Google risulta autorevole. È come se il sito ricevesse tante referenze. 

Di cosa hai bisogno per fare link building

link building

Per fare link building bisogna studiare i propri competitor, il mercato e la nicchia alla quale ci si rivolge e le caratteristiche del nostro sito. La strategia di link building è del tutto personalizzata, perché dipende da questi tre fattori appena elencati. Per fare la link building bisogna avere pazienza, perché è una strategia che richiede tempo per essere applicata e per dare risultati. È importante che i contenuti pubblicati sul nostro sito siano di valore, ma anche i contenuti del sito dal quale riceviamo il link devono risultare utili all’utente e ottimizzati in chiave Seo. 

Quali errori evitare nella link building

È facile commettere errori quando si fa la link building. Vuoi per inesperienza, vuoi per la fretta di raggiungere risultati velocemente, la link building presenta delle insidie che possono risultare penalizzanti per il posizionamento del vostro sito. È importante ricordare che creare ed inserire link “artefatti” senza attributo rel=”nofollow” o rel=”sponsored contravviene le linee guida di Google e può generare pericolose penalizzazioni.

Utilizzare software di automazione dei backlink comporta una pubblicazione automatica su blog grazie a una falla all’interno dei CMS. È una pratica scorretta e assolutamente penalizzata da parte di Google. Ci sono marketplace che offrono una quantità di backlink in cambio di denaro, ma utilizzano sistemi di automazione, quindi non sono affatto un buon affare. 

Anche creare una propria lista di siti (una cosiddetta PBN) da utilizzare per i backlink può penalizzare il vostro sito, perché l’algoritmo di Google riesce a individuare alcuni pattern all’interno di questa lista, scoprendo per esempio che provengono dallo stesso server oppure registrati con lo stesso Whois. Google tende a considerare spam tutti i link di questa lista, penalizzando così anche il sito per il quale volevate fare link building. 

Le fasi della link building

link building

Per fare la link building in modo corretto bisogna fare una serie di step che fanno parte di un processo ben preciso. Prima di tutto bisogna avere chiaro quali sono i backlink che puntano al sito e a questo fine si crea un report dettagliato su tutte le risorse web che mandano il link al sito. Occorre capire la tipologia di backlink, l’anchor text, se si tratta di DoFollow o NoFollow, il tipo di redirect.

Una volta conclusa l’analisi bisogna trovare risorse pertinenti dove pubblicare i backlink al tuo sito. Per fare questo passaggio è possibile utilizzare strumenti come Ahrefs per elaborare una lista di potenziali siti e studiare la loro autorevolezza.In seguito bisogna mettersi in contatto con i proprietari dei domini, presentandosi e presentando il sito per il quale vuoi fare la link building, spiegando per quale motivo dovrebbero pubblicare un backlink al tuo sito. 

La link building parte dalla creazione dei contenuti rilevanti e utili per il tuo pubblico. Può trattarsi di articoli informativi, infografiche, guide, recensioni, video, tutorial. I contenuti devono essere di qualità, completi e originali, ma devono suscitare interesse, essere divertenti o informativi, per risultare appetibili per chi vi fornirà il backlink. La tipologia di contenuti dipende dal tipo dell’attività, dal tuo potenziale pubblico e dal tuo brand positioning. 

In ultima fase, occorre analizzare i dati che ci dicano quali risultati abbiamo ottenuto dalla link building. Per questo motivo bisogna stabilire i KPI per poter individuare esattamente quali obiettivi abbiamo raggiunto. 

La link building può essere fatta su diverse risorse e con diverse azioni: commenti sui blog, la condivisione delle presentazioni, sui forum, social media, guest posting, attraverso azioni virali, anche l’acquisto di backlink può essere utile, oppure utilizzare broken link per fare link building. 

Conclusioni

Condurre campagne di link building richiede tempo, impegno e pazienza. I risultati non arrivano immediatamente. Il tempo necessario per vedere gli effetti delle campagne dipende da molti fattori, come la tipologia di backlink, la competitività delle keyword, la concorrenza e cosa stanno facendo i competitor, la storia del tuo dominio. Per fare la link building in modo accurato occorre fare un’attenta analisi dei competitor, del nostro sito, delle keyword e sulla base di questi dati creare una vera e propria strategia. Ovviamente, la cosa fondamentale per una buona riuscita della strategia è avere contenuti di qualità, utili al pubblico e al settore per generare nuove referenze al tuo sito. 

Se hai intenzione di fare link building in maniera professionale ed efficace, rivolgiti ai professionisti. Rivolgiti ad Elemaca. Contattaci ora!

 

Link Building
Link Building

Come fare link building, cosa devi sapere

La link building è un insieme di attività che fa parte delle strategie Seo off site per posizionare un contenuto web sui motori di ricerca. Per fare la link building correttamente e non perdere tempo, o peggio penalizzare il

READ MORE
Contattaci per maggiori informazioni al nr. 393349876395
This is default text for notification bar

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi